Home » Gnocchi di patate al sugo

Gnocchi di patate al sugo

Gnocchi di patate

Oggi vi darò una ricetta semplicissima per realizzare un piatto buonissimo che conquisterà anche i palati più esigenti con la sua semplicità e la sua bontà: gli gnocchi di patate al sugo. Logicamente li potrete condire come più vi aggrada, anche semplicemente con burro e salvia, la bontà rimane la stessa!

Naturalmente l’unica problematica in questa ricetta è legata alla tipologia di patata da utilizzare per realizzare gli gnocchi. Non acquistate patate per tutti gli usi, sono davvero le meno indicate, cercate di procurarvi le patate a pasta bianca, ma vanno benissimo anche quelle rosse, sono molto povere di acqua e difficilmente si “decompongono” anche con cotture leggermente più prolungate.

Passiamo ora a vedere nel vivo la ricetta degli gnocchi di patate:

Ingredienti

Sugo di pomodoro

  • Pomodori pelati 400 gr
  • olio 50 gr (5 cucchiai)
  • Scalogno 1
  • Sale q.b.

Gnocchi di patate

  • Patate in purea 1kg
  • Formaggio grattugiato 30 gr (5 cucchiai)
  • Farina di semola 250 gr
  • Uovo 1
  • Sale 10 gr
  • Noce moscata q.b
Gnocchi di patate

Metodo di preparazione

Sugo di pomodoro

Inizia con la preparazione del sugo di pomodoro per condire nella maniera più semplice gli gnocchi di patate. Trita lo scalogno e fallo imbiondire appena nell’olio, facendo attenzione che non bruci (la fiamma deve essere tenuta bassa).

Versa I pomodori pelati e alza la fiamma facendoli cuocere per 10/15 minuti.

Al termine della cottura trita i pomodori pelati ottenendo una passata di pomodoro dal sapore fresco e intenso.

Tieni da parte e intiepidii prima di utilizzare.

Come cuocere le patate per gli gnocchi di patate

Una volta scelte le patate, procediamo con la cottura, che può essere effettuata in vari modi. Potete cuocerle

  1. intere con la buccia nell’acqua bollente per circa 18/20 minuti
  2. al cartoccio o disposte in una teglia coperte in forno a circa 180° per circa 40 minuti (verificate sempre la cottura con uno stecchino, deve riuscire ad entrare agevolmente senza trovare resistenza).
  3. al vapore, sempre con le patate intere e con la buccia. Io personalmente le cuocio al vapore in pentola a pressione, con un dito di acqua sul fondo e conto 12 minuti dal momento che la pentola a pressione emette il primo sibilo.

Vi sconsiglio invece del tutto la cottura della patata già pelata o a cubetti, perché assorbirebbe più acqua del dovuto e resterebbe più umida.

Utilizza uno schiacciapatate per ridurre le patate ancora calde in purea.

Troverete qualche altra indicazione sul sito de La Cucina Italiana.

Gnocchi di patate

  • L’impasto

Versa la purea di patate su un piano di lavoro e fai al centro una conca in cui mettere la farina, l’uovo, il sale, il formaggio e una grattugiata di noce moscata.

Impasta molto velocemente e in particolare se non vuoi che i tuoi gnocchi diventino gommosi non aggiungere altra farina.

Preleva dei piccoli pezzi di impasto e forma dei filoncini che taglierai a tocchetti usando un tarocco o un coltello. Mi raccomando infarina abbondantemente il piano di lavoro, ma evita sempre di impastare ulteriormente.

Passa poi i tocchetti su un rigagnocchi o sui rebbi di una forchetta.

Per non incorrere in problemi con la preparazione degli gnocchi, una volta preparato l’impasto procedi subito con la preparazione.

Inoltre per conservarli preparati utilizza dei vassoi di carta spolverati con abbondante farina.

Gli gnocchi di patate che hai appena preparato andrebbero utilizzati entro 1 massimo 2 ore, altrimenti il rischio è quello che comincino ad attaccarsi tra di loro.

  • La cottura

Porta a bollore una pentola con abbondante acqua salata, e versa gli gnocchi un poco alla volta.

Prelevali con una schiumarola man mano che vengono a galla e versali in una ciotola di vetro in cui avrai versato della passata di pomodoro.

Finisci tutti gli gnocchi, aggiungendo un pò di passata se fosse necessario.

Un’alternativa per utilizzarli il giorno dopo è quella di cuocere gli gnocchi, scolarli con la schiumaiola e versarli gradualmente in uno scolapasta per togliere tutta l’acqua.

Versali in una teglia in maniera tale che non si sovrappongono troppo tra di loro. Lasciali raffreddare e poi conservali in frigo.

Quando dovrai utilizzarli scalda il sugo in una pentola bassa, larga abbastanza per contenerli tutti. Versa gli gnocchi nel sugo bollente e rigirandoli delicatamente con un cucchiaio di legno, aspetta giusto il tempo di scaldarli e servili con una foglia di basilico.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*