Home » I Waffle o gauffres: ricetta originale belga

I Waffle o gauffres: ricetta originale belga

I waffle o gauffres

Avevo da tempo immemore un desiderio, quello di realizzare questo dolce, tipico soprattutto degli stati nordeuropei, che è diventato anche virale negli Stati Uniti: i Waffle o gauffres.

Per conoscere un pò di storia sull’origine dei Waffle o gauffres potete andare su questo sito, che vende Waffle già pronti, che logicamente non vi consiglio data la loro semplicità nel realizzarli, ma da’ informazioni molto interessanti sulla loro origine.

Al contrario di quanto credessi, i Waffle o gauffres non hanno avuto origine in America, bensì nel vecchio continente, addirittura nell’antica Grecia.

La loro evoluzione avvenne nel Medioevo, in Belgio, ad opera di un abate cistercense e un mastro forgiatore. Essi unirono le forze per creare un impasto con il miele da cuocere in una piastra di ghisa a forma di arnia. In francese medievale wafla e gaufra si traducono con: miele, dolce, arnia.

Waffle è quindi un “dolce fatto con il miele a forma di nido d’ape”.

Poi venne lo zucchero, e i Waffle o gauffres cominciarono ad essere dolcificati con quest’ultimo e non più con il miele.

Per questa ricetta ho attinto da un mio libro di ricette francesi integrando con ricette trovate su siti francesi.

I waffle o gauffres

Ingredienti per 8/10 gauffres

  • Farina per dolci 250 gr
  • Zucchero 45 gr
  • Lievito per dolci 5 gr
  • Sale 2 gr
  • Latte intero 400 gr (io avevo del latticello avanzato dalla preparazione del burro a partire dalla panna e ho usato 150 gr di latticello e 250 gr di latte
  • Burro fuso 75 gr
  • 3 tuorli e 3 bianchi d’uovo
  • Zucchero al velo o sciroppo d’acero per servire (quello originale che si trova in tutti i negozi bio, deve essere puro, non all’aroma di sciroppo d’acero)
  • Frutta fresca

Modalità di preparazione

Mescola tutti gli ingredienti solidi con una frusta, farina setacciata con il lievito per dolci, zucchero e sale.

Aggiungi il latte e i tre tuorli d’uovo e mescola con una frusta.

Lascia riposare l’impasto e nel frattempo monta i tre bianchi d’uovo a neve ferma.

Aggiungi i bianchi d’uovo nell’impasto preparato in precedenza e mescola con una spatola, lentamente e con movimenti dal basso verso l’alto.

Fai riscaldare la piastra per i Waffle o gauffres e una volta calde, aggiungi un mestolo di impasto in ogni impronta, in modo da ricoprire i buchi senza far fuoriuscire l’impasto.

Chiudi la piastra e lascia cuocere per circa 3′.

Decidi tu la doratura finale, io li preferisco più dorati, in maniera che siano croccanti fuori e morbidi dentro.

Gustateli con una colata di sciroppo d’acero e frutta fresca, oppure con una spolverata di zucchero al velo, o meglio spalmati di crema gianduia o con una colata di cioccolato fuso.

Con queste foto, ho inaugurato la mia nuova macchina fotografica, ricevuta in dono a Natale!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*