Home » Babka al cioccolato

Babka al cioccolato

Babka al cioccolato

La babka al cioccolato e il metodo scientifico! Direte voi, cosa c’entra mai, eppure il metodo scientifico la fa sempre da padrone.

Quando ho visto la prima volta su Pinterest questo meraviglioso lievitato ne sono rimasta affascinata. Ho subito dato un’occhiata alla ricetta e al nome di questa meravigliosa creatura: Babka al cioccolato.

Si tratta di un dolce tipico dell’Est Europa, e logicamente ne esistono diverse versioni, quella realizzata in questo articolo, la Babka al cioccolato, è quella della tradizione ebraica ashkenazita, cioè degli ebrei originari dell’Europa centrale e orientale.

Torniamo al metodo scientifico: avevo un pò di paura a realizzarlo, dunque mi sono messa a studiare, a cercare, confrontare ricette on-line o quelle che Pinterest mi proponeva (eh si perché ogni volta che dai un’occhiata alle ricette sei tracciata e tartassata).

Da questo lungoooo studio ne è venuto fuori che tutte le ricette che si trovano online altro non sono che piccole variazioni sullo stesso tema, l’impasto della brioche!

Quindi detto ciò, ho scelto il ripieno che più mi piaceva e ho iniziato a preparare l’impasto per la Babka il giorno prima della sua realizzazione, perché io ai lievitati lascio sempre un pò di tranquillità, non mi piace stressarli.

E grazie ancora una volta al mio metodo scientifico, il protocollo per l’impasto era quello giusto, la tecnica ormai collaudata, tutto è andato alla perfezione al primo tentativo.

Babka al cioccolato

La babka al cioccolato

Ingredienti per l’impasto

  • Farina forte 320W (meglio ancora sarebbe 400 w) 500 gr
  • Acqua o latte 100 g
  • Uova intere 150 g
  • Zucchero semolato 100 g
  • Lievito di birra fresco 20 g
  • Sale 9 g
  • Burro 150 g

Ingredienti per il ripieno

  • Burro 125 g
  • Cioccolato fondente (io al 75%) 135 gr
  • Cacao amaro 30 gr
  • Zucchero al velo 50

Ingredienti per lo sciroppo

  • Zucchero semolato 50 g
  • Acqua 50 gr

Metodo di preparazione

Inserisci nella ciotola della planetaria tutti gli ingredienti dell’impasto, tranne il burro. Impasta fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo.

Aggiungi il burro pomata e lavora la pasta fino a quando non sarà perfettamente amalgamato.

Usa sempre la foglia all’inizio, e passa al gancio ad impasto ormai quasi incordato.

Copri con un panno umido e lascia puntare a temperatura ambiente (da 24 a 25°C) per 1 ora. Spezza poi l’impasto in due metà uguali e se vuoi ottenere risultati migliori passa gli impasti in frigo per un’intera notte, e tirali fuori un’ora prima di procedere con la loro preparazione.

Dunque il giorno dopo , mentre aspetti che l’impasto raggiunga temperatura ambiente prepara il ripieno. Questo tenderà a rapprendersi molto facilmente, per cui prima di utilizzarlo potresti avere bisogno di riscaldarlo un pochettino.

Sciogli il cioccolato in una ciotola insieme al burro a bagnomaria o passandolo per pochi minuti nel microonde alla massima potenza. Aggiungi poi lo zucchero al velo e il cacao setacciati, e mescola con una spatola. Se vuoi puoi anche mescolare il tutto con un minipimer, se la crema ti sembra grumosa, ma in realtà anche se lo fosse, poco importa, visto che in cottura tenderà a cristallizzare!

Adesso che il ripieno è pronto prendi il primo impasto e stendilo con un matterello, fino a dargli una forma rettangolare e no spessore di circa 1\2 cm. Trasferisci metà del ripieno sulla pasta e stendilo con una spatola, evitando di stenderlo fino ai bordi, altrimenti rischierà di fuoriuscire.

Adesso arrotola l’impasto partendo dal lato lungo e forma un filoncino chiuso. Su questo sito troverete delle belle immagini che vi spiegheranno tutto il processo.

Ora con un coltello affilato iniziate a tagliare a metà il filoncino, lasciando solo una piccola porzione attaccata in alto. Prendete le due metà e formate una treccia. Disponete la treccia di babka al cioccolato così ottenuta in uno stampo da plumcake delle dimensioni di circa 24×10 cm ricoperto di carta forno.

Procedete con il secondo impasto allo stesso modo. Lasciate nel forno con la lucetta accesa a lievitare per circa un paio d’ore o finché non avranno raddoppiato di volume.

Al termine della lievitazione preriscalda il forno a 150°C circa, inserisci le due preparazioni e lascia cuocere per circa 30/40′, poi verifica con la prova stecchino che l’interno sia completamente cotto. Se durante la cottura la superficie si dovesse scurire troppo, coprila con un foglio d’alluminio.

Prepara poi lo sciroppo sciogliendo lo zucchero nell’acqua, scaldando la soluzione fino a quando questa non risulterà limpida.

All’uscita del forno spennella lo sciroppo sulla superficie della Babka per lucidarla.

Adesso tocca a voi!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*